Il mio Blog:
appunti di vita quotidiana!



E miracolosamente non ho smesso di sognare e miracolosamente non riesco a non sperare
e se c'è un segreto è fare tutto come se vedessi solo il sole
(Elisa - "Qualcosa Che Non C'è")



17 febbraio 2009

Festival di Sanremo 2009

Perchè Sanremo è Sanremo...

E io aggiungere meno male che c'è ne è uno solo! ^_^

A dirla tutta ho sempre guardato con piacere Sanremo fin da quando ero bambina. Costringevo i Miei a guardarlo, mi piaceva lo spettacolo, la musica, il teatro gremito di cariatidi.
Mi piaceva anche tanto il Dopofestival per ascoltare chi criticava e chi rispondeva alle critiche.
Erano momenti in cui poter ascoltare un po' di musica e vedere artisti stranieri ospiti calcare le nostre scene.
Insomma mi piaceva il carrozzone in toto.

Quest'anno forse perchè ormai sono grande forse perchè ormai la musica puoi vedertela e sentirtela altrove mi attira molto molto meno.

Mettiamoci anche che NON SOPPORTO Bonolis. Mi da l'orticaria al solo sentirlo parlare, con quel suo fare da onnipotente, con quella comicità così cretina basata sul concetto di fare soggetto e cretino il fesso di turno. Ah povera comicità italiana... come rimpiango i veri comici italiani (Troisi, De Filippo, Totò, Verdone etc). Poi ci lamentiamo dei giovani bulli, finchè in tv apprenderanno che anche per gioco va bene cog**onare chi è ritenuto apparentemente più debole e indifeso, come volete che si comporteranno?
Mettiamoci anche che parteciperà la De Filippi, altro che eccellenza della tv italiana, è il degrato, il qualunquismo fatta persona. Per altro avendo due ragazzi del suo "vivaio" di pseudo talenti in gara, avrebbe fatto bene a starsene a casa. Alla faccia dell'imparzialità!

Agitiamo tutto e figuratevi quanto possa attirarmi la visione di questo Sanremo. Prevedo di dargli un'occhiata o di registrarlo in modo da potere ascoltare solo le canzoni evitando le altre cretinate. Mi piacerebbe ascoltare la canzone di Pravo, Renga, Masini e Leali.

Vabbhè bando alle lamentele e diamo qualche informazione utile.



Il 59° Festival di Sanremo va in onda da Martedì 17 a Sabato 21 Febbraio 2007 alle 21:10 su Rai1.

Sito Ufficiale 59° Festival di Sanremo

Vediamo come si svolgerà il Festival e qualche nota sulla storia e sulla cittadina che lo ospita.


SERATE

Prima Serata (martedì 17 febbraio 2009)
Interpretazione-esecuzione di 15 ARTISTI con votazione della giuria demoscopica; le 12 “canzoni-artisti" più votate saranno ammesse alla Seconda Serata.
Presentazione dei 8 cantanti PROPOSTE 2009, interpretazione-esecuzione di 4 canzoni dei cantanti PROPOSTE 2009 con votazione della giuria demoscopica; l’esito della votazione verrà “secretata" e non verrà resa nota.

Seconda Serata (mercoledì 18 febbraio 2009)
Interpretazione-esecuzione di 12 canzoni degli ARTISTI, con votazione della giuria demoscopica; le 9 “canzoni-artisti" miglior classificate accederanno di diritto alla Quarta Serata.
Interpretazione-esecuzione delle altre 4 canzoni dei giovani cantanti PROPOSTE 2009 con votazione della giuria demoscopica; l’esito della votazione verrà “secretata" e non verrà resa nota.

Terza Serata (giovedì 19 febbraio 2009)
Interpretazione-esecuzione delle 6 canzoni degli ARTISTI, non classificate nella Prima e Seconda Serata, con votazione del pubblico attraverso il sistema del televoto; dalla votazione 2 “canzoni-artisti" più votate accederanno alla Quarta Serata.
Interpretazione-esecuzione delle 8 canzoni dei cantanti giovani PROPOSTE 2009.
I cantanti PROPOSTE 2009 interpreteranno le loro canzoni assieme a cantanti interpreti ospiti italiani e/o stranieri.

Comunicazione del vincitore di sanremofestival.59

Quarta Serata (venerdì 20 febbraio 2009)
Interpretazione-esecuzione di 11 canzoni degli ARTISTI, con votazione della giuria demoscopica e di una giuria tecnica composta da tutti i professori dell’Orchestra del 59° Festival di Sanremo (50% di peso di peso per ogni giuria).
Nella quarta serata anche gli artisti (i giovani lo fanno nella terza serata) proporranno la propria canzone rivisitata affiancati da artisti ospiti italiani e/o stranieri; le 10 “canzoni-artisti" più votate saranno ammesse alla Serata Finale.

Interpretazione-esecuzione di 8 canzoni dei cantanti giovani PROPOSTE 2009 in versione “radio-edit", che saranno votate con sistema di votazione differenziato (giuria di giornalisti accreditati al Festival (25%), giuria di rappresentanti delle radio accreditate al Festival (25%) e tramite televoto (50%).
La classifica proclamerà il vincitore dei cantanti PROPOSTE 2009.
Al termine della serata ci sarà il televoto per la categoria ARTISTI.


Serata Finale (sabato 21 febbraio 2009)
Interpretazione-esecuzione di 10 canzoni degli ARTISTI, con sistema di votazione misto (giuria demoscopica (50%) e televoto (50%);
Le 3 “canzoni-artisti" più votate accederanno alla seconda fase della Serata Finale.

Interpretazione-esecuzione delle 3 (tre) canzoni degli ARTISTI finaliste, con votazione da parte della giuria demoscopica (50%) e televoto (50%).
La “canzone-artista" più votata verra’ proclamata canzone vincitrice assoluta del 59° Festival della Canzone Italiana di Sanremo.
Esibizione dell’artista vincitore nella categoria PROPOSTE 2009.
Esibizione dell’artista vincitore di sanremofestival.59

(Fonte: Sdamy.com)


CANTANTI IN GARA

Categoria Artisti
Afterhours ---> "Il Paese E’ Reale"
Al Bano ---> "L’amore E’ Sempre Amore"
Alexia Feat. Mario Lavezzi ---> "Biancaneve"
Marco Carta ---> "La Forza Mia"
Dolcenera ---> "Il Mio Amore Unico"
Gemelli Diversi ---> "Vivi Per Un Miracolo"
Fausto Leali ---> "Una Piccola Parte Di Te"
Marco Masini ---> "L’ Italia"
Nicky Nicolai E Stefano Di Battista ---> " Piu’ Sole"
Patty Pravo ---> "E Io Verro’ Un Giorno La’"
Povia ---> "Luca Era Gay"
Pupo – Paolo Belli – Youssou Ndour ---> "L’opportunita’"
Francesco Renga ---> " Uomo Senza Eta’"
Sal Da Vinci ---> "Non Riesco A Farti Innamorare"
Tricarico ---> "Il Bosco Delle Fragole"
Iva Zanicchi ---> "Ti Voglio Senza Amore"

Categoria Proposte 2009
Silvia Aprile ---> "Un Desiderio Arrivera’" - Ospite PINO DANIELE
Arisa ---> "Sincerita’" - Ospite LELIO LUTTAZZI
Malika Ayane"Comefoglie" - Ospite GINO PAOLI
Chiara Canzian ---> "Prova A Dire Il Mio Nome" - Ospite ROBERTO VECCHIONI
Barbara Gilbo ---> "Che Ne Sai Di Me" - Ospite MASSIMO RANIERI
Irene ---> "Spiove Il Sole" - Ospiti VANDELLI, BATTAGLIA, FORNACIARI & FIO
Iskra ---> "Quasi Amore" - Ospite LUCIO DALLA
Karima ---> "Come In Ogni Ora" - Ospite BURT BACHARACH
Simona Molinari ---> "Egocentrica" - Ospite ORNELLA VANONI
Filippo Perbellini ---> "Cuore Senza Cuore" - Ospite RICCARDO COCCIANTE


STORIA DEL FESTIVAL
Il Festival della canzone italiana è una manifestazione canora che ha luogo ogni anno a Sanremo. Nel 1948 fu organizzato a La Capannina, storico locale versiliese, il primo Festival Canoro Nazionale. L'iniziativa fu replicata anche l'anno seguente, ma nel 1950 fu cancellata per questioni economiche. Se ne interessò Pier Bussetti, del Casinò di Sanremo, che insieme a Giulio Razzi, mise a punto il regolamento del concorso che si tenne per la prima volta a Sanremo nel 1951. Nacque così il Festival della canzone italiana, noto anche come Festival di Sanremo.

Festival ha cadenza annuale, e si tiene durante la stagione invernale: attualmente si svolge al Teatro Ariston di Sanremo in un periodo che oscilla tra la fine di febbraio e l'inizio di marzo. Originariamente la sede del Festival era il salone delle feste del Casinò di Sanremo), ed il periodo di svolgimento cadeva intorno alla fine di gennaio. Pur essendosi susseguite continue modifiche alla formula del concorso, resta essenzialmente una gara canora nella quale diversi interpreti propongono canzoni originali da presentare in prima assoluta, quindi mai eseguite pubblicamente in precedenza, pena la squalifica: canzoni composte da autori italiani, e votate da giurie scelte o mediante il voto popolare.

Nella prima edizione, soltanto tre interpreti si avvicendarono a cantare le canzoni in gara. Il numero di cantanti si accrebbe nella seconda edizione e dalla terza edizione in avanti, ciascuna delle canzoni in gara era eseguita con duplice interprete, duplice direzione orchestrale e duplice disco (con rarissime eccezioni): questa formula, con esclusione del 1956, è perdurata fino all'edizione del 1971. Dal 1967 invece ciascun artista può concorrere soltanto con una canzone. Tra le edizioni del 1981 e del 1984 alcune canzoni sono state presentate in lingua inglese, e una in francese, anche se erano sempre italiani i loro autori. Alcuni artisti internazionali, in gara nelle edizioni degli anni '60, hanno proposto versioni in cui di italiano c'era solamente il titolo della canzone.

Dal 1984, con esclusione del 2004, è stata istituita la categoria detta delle Nuove Proposte (o Giovani) che di fatto proclama una ulteriore canzone vincitrice.

In oltre cinquant'anni di storia, per il festival sono passati la maggior parte dei nomi celebri della canzone italiana. Nella metà degli anni Cinquanta fu fonte d'ispirazione per la creazione dell'Eurofestival.

Essendo la manifestazione di musica leggera più famosa in Italia, con un certo riscontro anche all'estero (è trasmesso anche in Eurovisione), il Festival è diventato uno dei principali eventi mediatici della televisione italiana e non manca di sollevare dibattiti e polemiche ad ogni sua edizione.

Nel 1967 ha conosciuto una pagina di cronaca nera, quando il cantante Luigi Tenco venne trovato privo di vita nella sua camera d'albergo, poche ore dopo il termine della seconda serata di quella edizione a cui aveva preso parte.

Le prime edizioni del Festival, da quella del 1951 a quella del 1954, erano trasmesse esclusivamente per radio dal Casinò di Sanremo; successivamente la manifestazione divenne principalmente un evento televisivo, da sempre trasmesso in Eurovisione da Raiuno.

Dal 1982 è stato istituito un ulteriore premio assegnato dalla stampa accreditata al Festival, detto anche Premio della critica, che si è poi raddoppiato con l'avvento delle Nuove Proposte. Dal 1996 tale premio è intitolato a Mia Martini, che fu la prima ad aggiudicarselo. Nelle ultime edizioni, altri riconoscimenti e menzioni speciali a latere sono stati assegnati ad alcune tra le canzoni in gara. Tra questi si segnala il Premio Volare per il miglior testo, il cui nome è ispirato alla canzone di Domenico Modugno (scritta da Franco Migliacci) che vinse nel 1958. È recente anche la consuetudine di assegnare, nella cornice sanremese, alcuni premi "alla carriera" a personaggi del mondo dello spettacolo, talvolta partecipanti alla gara, tal altra invitati per l'occasione.
(Fonte: Wikipedia - Festival di Sanremo)

Invito gli appassionati a visitare la pagina sopra indicata come Fonte di Wikipedia per leggere i vincitori e i presentatori di tutte le edizioni, oltre ad altre curiosità interessanti.


SANREMO, LA CITTADINA
Sanremo o San Remo (Sanrému in ligure), anticamente Villa Matutiæ, è un comune italiano di 56.526 abitanti della provincia di Imperia in Liguria. Attualmente è la quarta città ligure per numero di abitanti, preceduta da Genova, La Spezia, e Savona.

È una località turistica, rinomata per la coltivazione dei fiori (celebrata ogni anno con il corso fiorito Sanremo in Fiore), da cui il nome di Città dei Fiori. Inoltre ospita l'arrivo della corsa ciclistica Milano-Sanremo (una delle più importanti classiche del ciclismo), il Festival della Canzone Italiana, il rally di automobilismo, ed è sede del Casinò (uno dei quattro presenti in Italia). Dista dal capoluogo provinciale circa 24 km e 150 km dal capoluogo regionale.

La posizione geografica, in una insenatura riparata dalle montagne, è la principale causa del rinomato clima mite della città, che la rende mèta di soggiorni sia estivi, sia invernali, anche curativi.

Alla città è stata conferita nel 2006 la Bandiera Blu per la qualità dei servizi del porto turistico (Portosole di Sanremo).

Sito Ufficiale del Comune di Sanremo

(Fonte: Wikipedia - Sanremo)

Anyway... Buon Festival di Sanremo a Tutti! ^_-

4 commenti:

Wonderland ha detto...

Quando ero piccola Sanremo mi piaceva abbastanza. Ma poi basta, non l'ho piú sopportato: é lunghissimo e noioso!!

darkmoon ha detto...

Detesto Sanremo,quasi mai visto,amo la musica,ma a Sanremo si sa,tutto è pilotato,nessun interesse a vedere gente come la De Filippi che ha chiesto tipo 250,000 euro per la sua presenza,ma chi sei???????Mi fa tutto un pò schifo,tutto un sistema,che ha mandato a morte anche la Mia Martini,percui non m'interessa.Qualche curiosità per Mina ma neanche poi tanto......sono tagliente scusa Vale,ma in quello non mi sento italiana. ;)

la signora in rosso ha detto...

Informatissima! brava anche se penso che alla fine è una passerella, e tutti i soldi spesi per questo spettacolo forse potevano essere indirizzati verso qualcosa di più importante. Si poteva fare Sanremo anche risparmiando.

Vampiretta ha detto...

Non posso che concordare con voi quando dite che si potrebbero spendere soldi in maniera diversa e certi compensi esosi non mi vanno giù da anni. Sanremo ha sempre sborzato cifre assurde per gli ospiti stranieri, ora li sborza anche per artisti italiani di dubbio interesse. -_-

Nutro anche io una forma di amore e odio ma è un fenomeno che mi piace tenere sott'occhio perchè cmq fa parte della nostra cultura di spettacolo. Purtroppo o perfortuna! ^_^

Posta un commento

Puoi commentare il mio blog anche se non sei iscritto ma non lasciarmi il commento anonimo. Clicca su Nome/Url e scrivi il tuo nome o il tuo nick! ^_^