Il mio Blog:
appunti di vita quotidiana!



E miracolosamente non ho smesso di sognare e miracolosamente non riesco a non sperare
e se c'è un segreto è fare tutto come se vedessi solo il sole
(Elisa - "Qualcosa Che Non C'è")



6 aprile 2009

Terremoto in Abruzzo, un disastro assurdo

Epicentro Terremoto AbruzzoStanotte alle 3.32 c'è stata una forte scossa di terremoto pari al grado 5.8 della scala Richter, grado 8/9 della scala Mercalli con epicentro in Abruzzo, a circa 10 km dall'Aquila.
Da Dicemebre 2008 era presente in tutta la regione uno sciame sismico costante, giornaliero.
Purtroppo ora la situazione nella regione è gravissima e drammatica, le persone che hanno perso la vita continuano a cresce senza distinzione di adulti o bambini, i dispersi anche e si parla di 100.000 sfollati che hanno perso la casa e tutto ciò che avevano. -_-
L'Aquila ha subito danni gravissimi anche dal punto di vista storico monumentale e la cittadina è davvero in condizioni da scenario di guerra. Molti paesini limitrofi sono stati rasi al suolo o comunque compromessi in maniera gravissima.
Tutta la regione Abruzzo è in stato di Emergenza.

Il mio cordoglio, il mio sostegno, il mio pensiero va a tutti coloro che oggi piangono una persona cara, a chi dovrà dormire fuori casa, a chi la casa l'ha persa.
Mi auguro tanto che gli aiuti saranno reali e di non vedere questi connazionali tra 20 anni ancora nei container.

Vi rimando a fondo post per i link utili e solidali!

La scossa è stata avvertita anche qui da me nella parte Est di Roma. Forte, mi ha svegliato, si muoveva il letto e si sentiva il "solito" rumore degli infissi che cigolano oltre che quel silenzio assurdo presente ogni volta che c'è una scossa sismica.
Ho avvertito anche la seconda scossa, quella che qui è arrivata più leggera ma quel tipo di scossa l'avevo avvertita anche nei giorni passati. Infatti questo forte terremoto è stato preceduto da uno sciame sismico durato mesi, almeno da dicembre 2008.
Per quel che so vista la mia sensibilità elettromagnetica, è abbastanza normale dopo aver avvertito una scossa di terremoto, rimanete per alcune ore o addirittura giorni nervosi e agitati. Non è solo questione di tensione emotiva o paura, ma anche dell'elettromagnetismo sprigionato con forza dalla terra. Questo è uno dei motivi per cui alcune persone cardiopatiche durante il terremoto muoiono di infarto, non muoio per paura, muoiono proprio per l'interferenza delle onde elettromagnetiche con il cuore. Dunque se vi sentite agitati, non siete pazzi o solo sotto shock, ma è un fatto fisiologico. Però una bella camomilla, o qualsiasi cosa che personalmente tenda a rilassare muscoli e mente può fare sicuramente bene.

E' qualcosa che mi mette KO, soprattutto perchè soffrendo di sensibilità elettromagnetica il terremoto è quanto di peggio possa succedere. Il mio cuore se ne va per conto suo, mi manca il respiro e non centra nulla la paura. Sono ore difficili, perchè sto male fisicamente purtroppo, perchè sento un nodo in gola che non vuole scnedere, perchè ho paura di stare più male viste tutte le scosse di assestamento che continuano a esserci. Sarà una lunga notte!

E sopratutto vedere tutte queste persone morte, disperse, che hanno perso tutto ciò che avevano mi fa sentire prostata, inutile. -_-

Per di più nel mio palazzo stanno facendo dei pesantissimi lavori di messa in sicurezza delle fondamenta e seppure siano a buon punto, terremoti di questo tipo di certo non sono una passeggiata dovendo lavorare sulle fondamenta.

Non nego di essere arrabbiata e amareggiata perchè se il terremoto è una cosa che non si può prevedere ed evitare, purtroppo i piani urbanistici italini sono basati su abusivismo edilizio, condoni, edifici e case costruite non a norma, con rifiuti tossici e tanto altro che fanno si che le tragedie naturali diventino qualcosa di portata gigante.

In Italia non si muore per calamità naturale, ma per incura, ignoranza e tornaconto.


LINK UTILI PER AIUTARE LA POPOLAZIONE DELL'ABRUZZO:

AIUTI ABRUZZO - Solidarietà e aiuti

Facebook - Aiutiamo L'Abruzzo (lettura libera) - Numeri e informazioni utili per aiutare (donazione sangue, aiuti alimentari, numero protezione civile, etc)

Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia - Può tornare utile per scoprire qualcosa in più sui terremoti e magari essere più preparati e avere meno paura e anche per sapere se quella che avete sentito è una scossa vera o la vostra immaginazione.

RaiNews - Diretta 24 ore sul terremoto


Scala Richter e Scala Mercalli
La scala adottata dai sismologi per misurare l'intensità di un terremoto è la Richter. Contrariamente alla vecchia scala Mercalli, basata sulla constatazione degli effetti provocati dal terremoto, la scala Richter è l'unica che abbia valore scientifico perché basata sul valore dell'energia liberata dal sisma, espressa nella magnitudo. Ideata nel 1935 dal sismologo americano Charles Richter, l'omonima scala non prevede un valore massimo. Tuttavia si ritiene estremamente raro che un terremoto superi il valore di 9.

Tra un valore e l'altro della scala c'é una differenza di energia di circa 30 volte. Utilizzata più spesso in passato e oggi quasi in disuso è la scala Mercalli, una scala empirica basata sugli effetti del terremoto e che si può quindi applicare soltanto dove esistono centri abitati.

La scala è graduata da 1 a 12 e ad ogni grado corrispondono diversi effetti avvertiti dalla popolazione (lampadari che tremano, caduta di cornicioni, fino a panico generale e catastrofe totale). Simile alla scala Richter è la scala MKS, utilizzata soprattutto nell'Europa dell'Est. Prende nome dai tre scienziati (Medvedev, Sponheuer e Karnik) che l'hanno ideata ed ha anch'essa 12 gradi.
Fonte: Ansa.it

4 commenti:

la signora in rosso ha detto...

Non ci sono parole, solo lacrime e solidarietà..

angela ha detto...

non so cosa dirti o solamente il cuore spezzato per tutta quella povera gente

darkmoon ha detto...

Sono scioccata per loro,preoccupata per te e mamma vampira!Concordo come sempre con quanto scritto da te.Un bacione

Vampiretta ha detto...

Tesoroa non preoccuparti, in qualche modo ce la caveremo. Il problema è che con i lavori in corso e l'elettrosensibilità, quello che non doveva proprio accadere era il terremoto. Uff!

Posta un commento

Puoi commentare il mio blog anche se non sei iscritto ma non lasciarmi il commento anonimo. Clicca su Nome/Url e scrivi il tuo nome o il tuo nick! ^_^